Pescare in Valle d'Aosta

Divieti e bandite

Alcuni tratti di corsi d’acqua sono istituiti quali bandite per la tutela delle specie ittiche o per la gestione alieutica.

In particolare alcune bandite sono finalizzate alla ricostituzione, potenziamento e tutela di popolazioni ittiche appartenenti a specie autoctone ed ecologicamente funzionali, o utilizzate come aree sorgente per la cattura di riproduttori selvatici da destinare ad attività di campagna ittiogenica. In questi tratti non sono previste operazioni di transfaunazione degli individui in acque a pesca libera.

Altre bandite di pesca, invece, sono finalizzate all’accrescimento di individui in condizioni di naturalità, e da questi tratti sono previste periodiche operazioni di recupero e transafaunazione di fauna ittica in acque a pesca libera.

In tutte le bandite vige il divieto di pesca.

I divieti di pesca riguardano inoltre zone di interdizione ed aree naturali

Per l’elenco completo dei tratti in cui vige il divieto di pesca consultare il calendario ittico agli articoli bandite e divieti di pesca, al seguente link e la cartografia dei regimi di pesca.

Consorzio regionale per la tutela, l’incremento e l’esercizio della pesca in Valle d’Aosta
Corso Lancieri 15/D 11100 Aosta T. +39 0165 40 752 F. +39 0165 18 45 152
Mail : info@consorziopesca.vda.it | Amministrazione trasparente

Valid XHTML 1.0 Strict  •  Valid CSS!  •  VisaMultimedia - Grafica | Internet | Multimedia | Video | Fotografia  •  Cloud Hosting Provider - HEXTRA