Pescare in Valle d'Aosta

Salmerino alpino

Salvelinus alpinus (Linnaeus, 1758)

DISTRIBUZIONE
La specie è ampiamente diffusa negli affluenti e nelle zone costiere dei mari artici, è inoltre presente nelle acque limpide e fredde dei bacini lacustri dell’Europa continentale e alpina. Molto probabilmente introdotto nei laghi della Valle d’Aosta, dove risulta acclimatato anche se con tassi di accrescimento tendenzialmente bassi.

MORFOLOGIA
Di forma affusolata e lievemente compressa lateralmente, è simile alla trota ma con incavo della pinna caudale più pronunciato. La colorazione è molto variabile, comunemente il dorso è olivastro e bruno, il ventre bianco e i fianchi chiari con macchie tondeggianti. Durante il periodo riproduttivo il ventre, soprattutto dei maschi, si colora di rosso vivo mentre le pinne si orlano di bordi bianchi e rossi.

TAGLIA
Molto variabile da ambiente ad ambiente, in Valle d’Aosta normalmente tra 20 e 30 cm, raramente fino a 40-50 cm in ambienti più favorevoli all'accrescimento, la specie eccezionalmente può raggiungere gli 80 cm con un peso di 8 kg.

HABITAT
Acque profonde, fredde (temperature inferiori a 18 °C) e ben ossigenate.

ALIMENTAZIONE
Organismi bentonici, insetti acquatici, zooplancton, crostacei in genere e piccoli pesci.

RIPRODUZIONE
Si riproduce nel corso del tardo autunno. Le uova misurano 4-4,5 mm di diametro e vengono deposte tra i sassi in numero di 2-3000 per kg di femmina.In relazione alla temperatura dell'acqua, le uova possono richiedere anche oltre due mesi per giungere alla schiusa.

Galleria fotografica

salmerino alpino

Distribuzione originaria del Salmerino alpino

Consorzio regionale per la tutela, l’incremento e l’esercizio della pesca in Valle d’Aosta
Corso Lancieri 15/D 11100 Aosta T. +39 0165 40 752 F. +39 0165 18 45 152
Mail : info@consorziopesca.vda.it | Amministrazione trasparente

Valid XHTML 1.0 Strict  •  Valid CSS!  •  VisaMultimedia - Grafica | Internet | Multimedia | Video | Fotografia  •  Cloud Hosting Provider - HEXTRA